Unisciti al sito - Join the Site

venerdì 18 ottobre 2013

Caratteristiche Comportamentali nel Coniglio - L’istinto di marcare il territorio





In natura i conigli sono gregari, vivono cioe’ in colonie formate da numerosi esemplari (generalmente una decina) e nell’ambito di queste colonie o gruppi si stabilisce una gerarchia. Tale gerarchia e’ organizzata in modo tale che pochi conigli dal carattere piu’ forte e dominante comandano sugli altri che li seguono e ne sono sottomessi. I conigli dominanti hanno diversi modi per far valere la loro supremazia sugli altri, marcando il territorio e gli stessi componenti del gruppo. Il medesimo comportamento e’ possibile riscontrarlo anche nel coniglio domestico che, per quanto snaturato e obbligato in cattivita’, manifesta pur sempre i suoi istinti primoridiali e naturali come e’ giusto che sia.  Non vi sara’ difficile quindi notare, soprattutto i primi tempi quando l’ambiente domestico e la famiglia nella quale e’ inserito gli sono nuovi, che il coniglio marchera’ lo spazio per renderlo appunto “il suo spazio” o per meglio dire “lo spazio a lui famigliare” e lo fara’ principalmente con l’urina che verra’ depositata soprattutto negli angoli degli ambienti (esattamente come fanno i gatti). Questo comportamento, certamente poco gradito in quanto non si finisce mai di pulire la casa, il coniglio potrebbe assumerlo anche con i componenti della famiglia, spruzzando con un colpetto di coda le persone mentre saltella beatamente per la casa. Non e’ certo piacevole, ma sgridarlo e’ assolutamente inutile perche’ lui in realta’ lo fa come modo per dimostravi il suo affetto e desiderio di famiglia e ne rimarrebbe desolato senza comprendere il perche’ vi arrabbiate tanto. Metterlo nella sua gabbia come punizione altrettanto, serve a ben poco (se non a voi per pulire) perche’ per lui questa non e’ una marachella e non c’e’ punizione che tenga per fargli capire che voi non gradite !!!!!!! Ed io sinceramente dal mio coniglio di questo tipo di affetto ne ho ricevuto assai ! Tant’e’ che quando al veterinario ne ho parlato lui ridendo mi ha detto che un uomo corteggia con i fiori, un coniglio invece corteggia marcando le persone a cui vuole bene ! Gulp ! Bel modo di corteggiare ha il mio CIUNI ! 
Be’ direi che dal momento che non a tutti questo modo di essere corteggiati va bene, bisogna certo trovare una soluzione. Se il comportamento del coniglio e’ caratteristico dei primi tempi, per un suo bisogno innato di marcare il territorio o fa parte di una fase iniziale in cui e' ancora molto giovane, possiamo anche tollerarlo, ma se diventa una consuetudine giornaliera e abituale e continua per parecchio tempo allora e' bene chiedere parere al veterinario di fiducia esperto in conigli e che lo conosce bene, sentendo cosa suggerisce in merito (attenzione che non tutti i veterinari sono esperti in conigli e anche se sono bravissimi con cani e gatti non e' detto che abbianola stessa preparazione e competenze con gli animali esotici tra cui coniglio, furetto, criceto, cincilla', uccelli, tartarughe, etc ...). Generalmente se il coniglio continua a marcare la casa per mesi e mesi, viene suggerita la sterilizzazione, in modo da calmierare certi comportamenti. Esattamente come si fa con i gatti. Ma anche qui la scelta e' soggettiva. L'importante e' non relegarlo in gabbia perche' sporca la casa o fa dei danni (piuttosto prendetevi un criceto!) e decidere oltre che nel proprio interesse anche e soprattutto per il bene dell'animale, che stiamo costringendo ad una vita domestica che di fatto non gli e' propria
Un altro metodo per marcare il territorio e che invece possiamo ben tollerare … ed e’ piuttosto simpatico anche da vedere e’ quello di strofinare tutti gli oggetti che trova: tappeti, cuscini, divani, mobili etc. con  il mento, in modo da lasciare il suo odore e riconoscere quegli oggetti come famigliari ogni volta che vi ritorna.
E' un comportamento molto buffo e simpatico !